cyprus online casino license gateway casino innisfil poker powerhouse poker delta table saw miter slot dimensions

Benvenuti!

Bugs & Daisies si “allarga”, insieme alla scuola materna inglese ci sarà la nuova realtà della Nursery bilingue. Un nuovo servizio educativo dedicato ai bambini dai 3 mesi di vita fino al compimento dei 3 anni, ponendo al centro del percorso il bambino nella sua globalità, nelle sue potenzialità e nel suo costante divenire.

L’assunto basilare, cardine di tutto il progetto educativo, consiste nell’idea, che la prima infanzia, ricca di potenzialità, di sviluppo e apprendimento, vada valorizzata, attraverso, sia interventi didattici, volti a promuovere lo sviluppo del bambino, in modo completo ed equilibrato, sia con un’offerta formativa, uniforme, omogenea ed in linea con la crescita del bambino.

Orari di Apertura

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7,30 alle 18,30

Il Nostro Nido

Giardino

Giardino

Giardino

Giardino

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Ingresso

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Polivalente

Sala Nanna

Sala Nanna

Sala Nanna

Sala Nanna

Sala Nanna

Sala Nanna

Sala Pappa

Sala Pappa

Sala Pappa

Sala Pappa

Cucina

Cucina

Il Nostro Nido

Our Christmas!

Our Christmas!

Progetto Educativo

“Il linguaggio dello spazio è molto forte. 

Quando si entra in un nido o in una scuola, traspaiono messaggi che manda lo spazio, le scelte che sono alla base del progetto educativo e le convinzioni che gli adulti hanno sull’apprendimento e sul benessere del bambino 

( dal “Il Parco che vorrei”, Camina).

Il nido è il primo luogo sociale di un bambino che entra in una nuova comunità, diverso dalla famiglia di origine.

Questa relazione è necessaria e preziosa poiché l’identità del bambino si costruisce solo nel rapporto con l’altro da sé, (famiglia, gruppo di pari, ambiente).

Il bambino è una persona competente e completa, capace di ricevere stimoli e di attivare percorsi di conoscenza anche complessi.

Il nido sostiene la sua evoluzione, nel rispetto dei progressi che manifesta durante il suo divenire e dei suoi personali tempi di sviluppo.

Al nido opera personale qualificato e viene promossa costantemente, la professionalità degli educatori attraverso la formazione: la sperimentazione, la ricerca e l’aggiornamento, grazie alla super visione del coordinatore pedagogico.

L’inserimento è un momento fondamentale sia per il bambino che per la sua famiglia.

Per il bambino si tratta di un’esperienza importante, proprio per questo motivo deve essere graduale ed occorre la massima collaborazione di genitori e/o famigliari con le educatrici.

La strutturazione dello spazio e la disposizione degli arredi è molto importante: attraverso la cura degli ambienti, si trasmette un messaggio di serenità ai bambini e ai genitori.

Con la personalizzazione e la cura degli ambienti si accoglie l’individualità dei bambini e se ne rinforza l’identità.

Nell’organizzare gli spazi occorre tener presenti i bisogni dei bambini : di sicurezza e di riconoscimento, di esplorazione e di scoperta.

La progettazione dei luoghi e spazi all’interno del nido e la qualità degli oggetti predisposti, sono fattori che orientano i processi di apprendimento dei bambini.

Spazio travestimenti

Attraverso questo gioco i bambini imitano e fanno propri i gesti quotidiani degli adulti. Usando la loro fantasia e l’immaginazione, elaborano il loro vissuto e le loro emozioni.

Angolo del gioco simbolici

Rappresenta una delle attività più importanti del bambino, in quanto gli offre l’opportunità di compiere esperienze ricche e varie. Lo aiuta a varcare i limiti dell’infanzia per proiettarsi nel mondo degli adulti e impersonarne i ruoli.

Angolo lettura

Strutturato per la socializzazione, la lettura di immagini e l’ascolto delle prime storie.

Angolo del movimento

Attraverso questo gioco il bambino impara a conoscere il proprio corpo. Si misura con il tempo e lo spazio, acquista sicurezza e impara a conoscere i propri limiti e le proprie capacità.

Gioco libero

E’ uno spazio comune dove i bambini di tutte le età possono scegliere tra varie tipologie di giochi; dalle costruzioni, ai giochi sonori. E’ presente anche una pista con il trenino e un tappeto stradale con il quale si possono divertire con macchinine e pupazzetti.

Spazio lattanti

E’ un’area all’interno dello spazio comune riservata ai piccolissimi. Con l’educatrice di riferimento hanno modo di giocare ed osservare ciò che li circonda e grazie alla sbarra posizionata sullo specchio avranno un maggiore aiuto per alzarsi e per i loro primi passi.

 

 

 

I pasti al nido sono preparati giornalmente da un’azienda di catering qualificata, in stretta osservanza di quanto previsto dal piano autocontrollo (h.a.c.c.p.).​

Stabiliti con criteri dietetici dalla nutrizionista della ASL, danno disposizioni sulla quantità e sui tipi di cibi da abbinare per una corretta alimentazione.

Siamo attenti, ad affrontare qualsiasi tipo di intolleranza e/o allergia certificata, che necessiti di diete particolari.


Il menù varierà in funzione del periodo estivo ed invernale, dando la possibilità ai bambini, di assaporare e gustare la frutta e la verdura di stagione.

Le ragioni che inducono ad essere favorevoli all’introduzione della lingua inglese nella scuola sono di ordine socio-pedagogico: sin da piccoli, i bambini, sviluppano un’apertura e un’attitudine verso nuovi apprendimenti, sono nel pieno delle loro potenzialità e i centri cerebrali, che presiedono all’acquisizione della parola e alle abilità fonatorie, sono in espansione.

Nel bambino, lo sviluppo della comprensione e della percezione uditiva sono inscindibili ed è per questa ragione, che l’ascoltare e ripetere le parole lo aiuta ad assimilare quasi meccanicamente una lingua straniera; il metodo educativo che verrà adottato sarà prevalentemente basato sul gioco e sulla musica.

Nei servizi educativi, progettare la vita all’aperto, consente di sfruttare al meglio le opportunità che il giardino offre, trasformando le risorse in possibilità di apprendimento.

Lo spazio esterno del nido verrà utilizzato in tutte le stagioni anche per sviluppare attività didattiche.

L’organizzazione di aree di gioco diverse, come “stanze all’aperto”, favorisce le esperienze di esplorazione e di avventura, con la possibilità per i bambini di sperimentare e sperimentarsi, dando vita a microprogetti individuali e di piccolo gruppo.

Nel nostro giardino i bambini si inventano progetti impegnativi: raccogliere sassolini per costruire , scavare una buca e mescolare l’acqua, la terra e l’erba (si prepara così una minestra speciale).

Attraverso l’esplorazione dell’ambiente, il gioco spontaneo, il movimento, l’utilizzo dei sensi e il contatto diretto con la natura, i bambini imparano a interrogare e conoscere la realtà che li circonda e a percepire se stessi, in relazione al mondo e agli altri.

“Il linguaggio dello spazio è molto forte. 

Quando si entra in un nido o in una scuola, traspaiono messaggi che manda lo spazio, le scelte che sono alla base del progetto educativo e le convinzioni che gli adulti hanno sull’apprendimento e sul benessere del bambino 

( dal “Il Parco che vorrei”, Camina).

Il nido è il primo luogo sociale di un bambino che entra in una nuova comunità, diverso dalla famiglia di origine.

Questa relazione è necessaria e preziosa poiché l’identità del bambino si costruisce solo nel rapporto con l’altro da sé, (famiglia, gruppo di pari, ambiente).

Il bambino è una persona competente e completa, capace di ricevere stimoli e di attivare percorsi di conoscenza anche complessi.

Il nido sostiene la sua evoluzione, nel rispetto dei progressi che manifesta durante il suo divenire e dei suoi personali tempi di sviluppo.

Al nido opera personale qualificato e viene promossa costantemente, la professionalità degli educatori attraverso la formazione: la sperimentazione, la ricerca e l’aggiornamento, grazie alla super visione del coordinatore pedagogico.

L’inserimento è un momento fondamentale sia per il bambino che per la sua famiglia.

Per il bambino si tratta di un’esperienza importante, proprio per questo motivo deve essere graduale ed occorre la massima collaborazione di genitori e/o famigliari con le educatrici.

La strutturazione dello spazio e la disposizione degli arredi è molto importante: attraverso la cura degli ambienti, si trasmette un messaggio di serenità ai bambini e ai genitori.

Con la personalizzazione e la cura degli ambienti si accoglie l’individualità dei bambini e se ne rinforza l’identità.

Nell’organizzare gli spazi occorre tener presenti i bisogni dei bambini : di sicurezza e di riconoscimento, di esplorazione e di scoperta.

La progettazione dei luoghi e spazi all’interno del nido e la qualità degli oggetti predisposti, sono fattori che orientano i processi di apprendimento dei bambini.

Spazio travestimenti

Attraverso questo gioco i bambini imitano e fanno propri i gesti quotidiani degli adulti. Usando la loro fantasia e l’immaginazione, elaborano il loro vissuto e le loro emozioni.

Angolo del gioco simbolici

Rappresenta una delle attività più importanti del bambino, in quanto gli offre l’opportunità di compiere esperienze ricche e varie. Lo aiuta a varcare i limiti dell’infanzia per proiettarsi nel mondo degli adulti e impersonarne i ruoli.

Angolo lettura

Strutturato per la socializzazione, la lettura di immagini e l’ascolto delle prime storie.

Angolo del movimento

Attraverso questo gioco il bambino impara a conoscere il proprio corpo. Si misura con il tempo e lo spazio, acquista sicurezza e impara a conoscere i propri limiti e le proprie capacità.

Gioco libero

E’ uno spazio comune dove i bambini di tutte le età possono scegliere tra varie tipologie di giochi; dalle costruzioni, ai giochi sonori. E’ presente anche una pista con il trenino e un tappeto stradale con il quale si possono divertire con macchinine e pupazzetti.

Spazio lattanti

E’ un’area all’interno dello spazio comune riservata ai piccolissimi. Con l’educatrice di riferimento hanno modo di giocare ed osservare ciò che li circonda e grazie alla sbarra posizionata sullo specchio avranno un maggiore aiuto per alzarsi e per i loro primi passi.

 

 

 

I pasti al nido sono preparati giornalmente da un’azienda di catering qualificata, in stretta osservanza di quanto previsto dal piano autocontrollo (h.a.c.c.p.).​

Stabiliti con criteri dietetici dalla nutrizionista della ASL, danno disposizioni sulla quantità e sui tipi di cibi da abbinare per una corretta alimentazione.

Siamo attenti, ad affrontare qualsiasi tipo di intolleranza e/o allergia certificata, che necessiti di diete particolari.


Il menù varierà in funzione del periodo estivo ed invernale, dando la possibilità ai bambini, di assaporare e gustare la frutta e la verdura di stagione.

Le ragioni che inducono ad essere favorevoli all’introduzione della lingua inglese nella scuola sono di ordine socio-pedagogico: sin da piccoli, i bambini, sviluppano un’apertura e un’attitudine verso nuovi apprendimenti, sono nel pieno delle loro potenzialità e i centri cerebrali, che presiedono all’acquisizione della parola e alle abilità fonatorie, sono in espansione.

Nel bambino, lo sviluppo della comprensione e della percezione uditiva sono inscindibili ed è per questa ragione, che l’ascoltare e ripetere le parole lo aiuta ad assimilare quasi meccanicamente una lingua straniera; il metodo educativo che verrà adottato sarà prevalentemente basato sul gioco e sulla musica.

Nei servizi educativi, progettare la vita all’aperto, consente di sfruttare al meglio le opportunità che il giardino offre, trasformando le risorse in possibilità di apprendimento.

Lo spazio esterno del nido verrà utilizzato in tutte le stagioni anche per sviluppare attività didattiche.

L’organizzazione di aree di gioco diverse, come “stanze all’aperto”, favorisce le esperienze di esplorazione e di avventura, con la possibilità per i bambini di sperimentare e sperimentarsi, dando vita a microprogetti individuali e di piccolo gruppo.

Nel nostro giardino i bambini si inventano progetti impegnativi: raccogliere sassolini per costruire , scavare una buca e mescolare l’acqua, la terra e l’erba (si prepara così una minestra speciale).

Attraverso l’esplorazione dell’ambiente, il gioco spontaneo, il movimento, l’utilizzo dei sensi e il contatto diretto con la natura, i bambini imparano a interrogare e conoscere la realtà che li circonda e a percepire se stessi, in relazione al mondo e agli altri.

Le nostre attività "speciali"

Le nostre attività "speciali"

Il nostro nido organizza feste di compleanno a tema.

Mettiamo a disposizione i nostri locali, con proposte differenziate in base alle esigenze delle famiglie e dei bambini

Disponiamo di un grande giardino organizzato.

Le nostre educatrici, organizzano durante l’anno, in accordo con le famiglie, delle serate a tema per i piccoli del nido.

Cena tutti insieme, laboratori, giochi e poi un po’ di discoteca….

Il nostro nido organizza feste di compleanno a tema.

Mettiamo a disposizione i nostri locali, con proposte differenziate in base alle esigenze delle famiglie e dei bambini

Disponiamo di un grande giardino organizzato.

Le nostre educatrici, organizzano durante l’anno, in accordo con le famiglie, delle serate a tema per i piccoli del nido.

Cena tutti insieme, laboratori, giochi e poi un po’ di discoteca….

Giornata Tipo

Giornata Tipo

07.30 / 09.30

Ingresso del mattino con accoglienza dei bimbi.

La giornata inizia con il gioco libero e successivamente si crea un cerchio dove le insegnanti  stimolano i. bambini a raccontare le esperienze vissute il giorno prima.

È importante questo passaggio per insegnare il concetto di ieri, oggi e domani.

09.45 / 10.15

Con le educatrici, i bambini vengono accompagnati in bagno a lavarsi le manine e poi, tutto insieme si mangia la frutta.

10.30 / 11.30

Le educatrici organizzano le attività didattiche e pedagogiche, suddividendo i bambini in gruppi, in base all’età.

Importanti sono le attività di nanipolazione, costruzioni, lettura e musica in inglese.

11.30 / 12.30

Condividiamo un momento importante di socializzazione: “il pranzo”.

Dopo la pappa, tutti in bagno, in piccoli gruppi.

13.00 / 13.30

È il momento del saluto per i bambini che, dopo il pranzo, tornano a casa.

E chi rimane al nido va a fare la nanna….

15.00 / 15.30

È il momento del risveglio, accompagnato da canzoni e coccole.

16.00 / 18.30

È il momento dei saluti

La giornata al nido sta per terminare

Molti bambini tornano a casa e per chi rimane, tanti giochi e attività: bricolage, laboratori creativi, puzzle,lego e incastri.

Contatti

Cellulare: 3498404967

Telefono: 02.9176.2874

Modulo di Contatto

Come Raggiugerci

AUTOBUS 

49 Lotto M1 – S.Cristoforo

68 Bonola M1 – Via Bergognone

78 Lorenteggio – G.Gavone

90/91 Lotto – Isonzo

METROPOLITANA

MM1 (Rossa) Fermata P.le Lotto

Scroll to Top